Piano di Protezione Civile Comunale

Il Piano di Protezione Civile è stato approvato con Delibera di Consiglio Comunale n.26 del 28/05/2013.

Ordinanza n. 9/2107

Ordinanza per la salvaguardia della pubblica incolumità, relativa alla disciplina delle misure di protezione da attivare in previsione di emergenze (o con evento in corso) per rischi legati a temporali, mareggiate e vento forte

Si riporta di seguito una sintesi dell' Ordinanza n. 9/2017 a titolo esemplificativo senza valenza normativa.

LEGENDA
V NESSUNA ALLERTA  
G ALLERTA GIALLA ATTIVAZIONE FASE DI ATTENZIONE
A ALLERTA ARANCIONE ATTIVAZIONE FASE DI PREALLARME
R ALLERTA ROSSA ATTIVAZIONE FASE DI ALLARME

 

comunicazione / informazione ALLERTA EVENTI METEOROLOGICI

ALLERTA CHI COSA QUANDO
G A R chiunque mantenersi informati sempre
G A R È vietato rimuovere, danneggiare o rendere inefficaci le protezioni dell'abitato dalle esondazioni : duna artificiale, paratie, sbarramenti
G A R È vietato rimuovere, danneggiare o rendere inefficaci aste graduate, sensori, centraline ed impianti finalizzati alle segnalazioni di allarme ubicati nei sottopassaggi veicolari, in corrispondenza di ponti, canali e corsi d'acqua

 

comunicazione / informazione ALLERTA PER EVENTI VENTO, STATO DEL MARE, CRITICITA' COSTIERA

ALLERTA CHI COSA QUANDO SOLO VENTO
G A   titolari di concessioni demaniali o di ambito portuale e loro associazioni verificare integrità protezioni dalle esondazioni marine : duna artificiale, paratie, paratoie situate sul fronte delle rispettive concessioni o aree in uso assetto invernale  
G A   provvedere alla predisposizione, posa e mantenimento di adeguate protezioni dei confini di concessione che potrebbero risultare veicolo preferenziale di ingressione marina  
G A   titolari stabilimenti balneari attivare norme di sicurezza previste dall'ordinanza balneare vigente e dal piano di salvamento assetto estivo R
G A   informazione agli utenti R
G A   apposizione segnaletica di pericolo e verifica presidi di emergenza R
    R mettere in sicurezza tutti gli oggetti che possono arrecare danno alla pubblica incolumità : strutture mobili, ombrelloni, tende, tendoni, gazebo, dehors, espositori  
    R cessazione attività sull'arenile, nautica e balneazione, sospesi eventi ludici e sportivi  
G A   organizzatori di manifestazioni ed eventi in genere verificare possibilità di spostare l'evento sempre R
    R annullare o sospendere evento  
G A   titolari di ormeggi di imbarcazioni da diporto e per attività produttive verificare e rinforzare ormeggi sempre R
G A R non prendere il mare, salvo autorizzazione della Capitaneria  
G A R società Parco della Salina di Cervia verificare funzionalità delle paratoie di regolamentazione acque ubicate nel porto canale in prossimità del ponte ferroviario mantenendole in modalità “alzate” per impedire la risalita della marea sempre  
  A R evitare di scaricare le acque provenienti dalla salina in condizioni di porte vinciane chiuse  
    R chiunque divieto di accesso e transito a moli, banchine portuali, dighe, scogliere e passerelle che potrebbero essere sommerse : porto canale, canale immissario delle saline, sponde a mare del canale Cupa sempre  
    R divieto di accesso e transito nella fascia retrostante gli stabilimenti balneari nonché nell'area di demanio marittimo assetto invernale  
    R divieto di balneazione, di ogni attività nautica e sull'arenile assetto estivo  

 

comunicazione / informazione ALLERTA PER EVENTI CRITICITA' IDROGEOLOGICA PER TEMPORALI E VENTO

ALLERTA CHI COSA QUANDO SOLO VENTO
  A R chiunque interruzione di tutte le attività in alveo e in adiacenza a corsi d'acqua e canali e messa in sicurezza dei macchinari sempre  
  A R limitare gli spostamenti di veicoli privati privilegiando comunque percorsi che evitino ponti, passerelle, depressioni stradali e viali alberati  
    R evitare la sosta in prossimità di consistenti masse metalliche quali tribune, palchi, piloni, tralicci, gru, tettoie, ecc.  
    R divieto di transito nei sottopassaggi con segnaletica luminosa rossa accesa e, ove non presente tale segnaletica adottare adeguati comportamenti di cautela e velocità che non potrà essere superiore ai 10 km/h  
    R divieto di circolazione a bicicletta, ciclomotori e motoveicoli, per i restanti veicoli il transito sulle vie comunali è consentito a una velocità massima di 30 km/h  
    R il transito nei viali alberati deve essere effettuato con cautela e adeguata velocità, con particolare attenzione a possibili cadute di rami e alberi  
    R divieto di sostare su ponti e passerelle nei pressi di argini di corsi d'acqua e canali  
    R divieto di sosta nei viali alberati  
    R divieto di accesso e permanenza nella pineta di Cervia, Pinarella e nel Parco Naturale, nei parchi pubblici alberati, cimiteri, impianti sportivi all'aperto  
G A   titolari di esercizi pubblici mettere in sicurezza tutti gli oggetti che possono arrecare danno alla pubblica incolumità : strutture mobili, tende, tendoni, gazebo, dehors, espositori sempre R
G A   titolari e direttori di lavori pubblici o privati verificare e eventualmente rinforzatre le strutture provvisorie in grado di arrecare danno alla pubblica incolumità : recinzioni di cantiere, impalcature, gru, carichi e oggetti sospesi, pali e linee elettriche provvisorie, cartelloni, segnaletica sempre R
  A R sospensione di qualsiasi attività su ponteggi, piattaforme elevatrici di cantiere e su mezzi mobili R
G A   organizzatori di manifestazioni ed eventi in genere verificare possibilità di spostare l'evento sempre  
    R annullare o sospendere evento R
G A R dirigenti scolastici attivare piani di emergenza interni sempre  
    R evitare uscite anticipate e mantenere gli studenti nell'edificio scolastico anche dopo l'orario delle lezioni con attività didattica in corso  
G A   gestori di infrastrutture fognarie effettuare interventi di controllo e verifica funzionalità della rete di smaltimento acqua piovana sempre  
    R attivarsi anche con soluzioni tecniche di emergenza per favorire il più rapido smaltimento delle acque piovane  
    R rimuovere eventuali ostruzioni delle caditoie e dei tombini sulla pubblica via  

 

Nuove procedure e documenti di allertamento di Protezione civile

Da martedì 2 maggio in Emilia-Romagna si comincerà ad utilizzare il codice colore (Verde, Giallo, Arancione e Rosso) per indicare i livelli di criticità legati a tutti i rischi oggetto di allertamento: idraulico (piene e allagamenti), idrogeologico (frane e temporali) e quelli dovuti agli altri fenomeni meteo: mareggiate, stato del mare al largo, vento, temperature estreme (gelo e ondate di calore), neve, ghiaccio e gelicidio.

Il codice colore verrà utilizzato nel documento unico che sarà predisposto quotidianamente dai competenti uffici regionali. Un unico documento più snello fotografa tutti i rischi, a colori. L’emissione della sola Allerta meteo idrogeologica idraulica nel caso di previsione di un fenomeno con impatto almeno da codice Giallo in qualche porzione del territorio regionale o del Bollettino di vigilanza (se per tutta l’Emilia-Romagna le previsioni del rischio corrispondono al colore Verde) costituisce una semplificazione rispetto ai vari documenti tecnici emessi dalle strutture coinvolte nell’allertamento.

Dal 2 maggio diventa, inoltre, pienamente operativo, seppure in fase di sperimentazione, il portale Web Allerte della Regione Emilia-Romagna, lo spazio web unico e ufficiale a supporto del percorso di revisione delle procedure di allertamento. La piattaforma è all’indirizzo:
https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/
 

Consentirà ad amministratori e cittadini di trovare in un solo luogo i documenti previsionali e di monitoraggio, consultare le mappe del rischio e i piani comunali di protezione civile, ma soprattutto avere sott’occhio gli scenari degli eventi meteo previsti, in ogni porzione del territorio, geolocalizzando su una mappa dell’Emilia-Romagna, in scala Verde, Gialla, Arancione e Rossa, i rischi attivi nella zona di proprio interesse e seguire l’evolvere dei fenomeni.

All'interno di questo portale le allerta sono visibili e scaricabili in home page e nella sezione news.

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...